Strategie Marketing Cicloturismo

Uno dei principali obiettivi per chi opera nel settore dell’ospitalità è quello di occupare camere ed appartamenti per quanti più mesi dell’anno possibili riuscendo a destagionalizzare gli arrivi ed aumentare la redditività dell’attività.

La migliore strategia risulta essere quella di identificare nuovi segmenti e nicchie di mercato che costituiscano forme di vacanze diverse da quelle tradizionali, rivolgendosi, quindi, a nuovi target specifici. Il settore del turismo è in continua evoluzione e per chi vi opera è importantissimo adattarsi e, addirittura, anticipare le esigenze dei potenziali clienti.

Negli ultimi anni sta crescendo l’interesse nei confronti del fenomeno del cicloturismo perché rappresenta una grande opportunità per il nostro paese e per le 130.000 strutture ricettive della nostra penisola. Pensate che oggi la ciclovia del Danubio genera ogni anno 71,8 milioni di euro di indotto per il turismo solamente per la parte austriaca. Questo è solamente un esempio tra tanti: l’Isola di Mallorca ogni anno guadagna oltre 150 milioni di euro dal cicloturismo e il nostro Trentino genera decine di milioni di euro di introiti.

Questi soldi sono ancora più appetibili perchè provengono da un target che contribuisce alla destagionalizzazione.
Le statistiche ci dicono che il 61% dei cicloturisti che vengono in Italia è straniero. Di questi ultimi soprattutto tedeschi, austriaci, francesi, britannici, americani, australiani e del Nord Europa. Concentrarsi su questo segmento consentirebbe, quindi, di richiamare una fetta di domanda a livello internazionale che che si sposta perlopiù nei mesi primaverili (da marzo a metà giugno) e all’inizio dell’autunno (settembre, fino a metà ottobre).
Le stesse statistiche ci dimostrano anche che i cicloturisti sono un segmento economicamente interessante poichè ricercano standard di confort e di qualità medio alti, sono disposti a spendere e di solito sono pronti a consumare la cena in hotel/agriturismo e godere di extra come spa, piscina e massaggi.

L’operatore che desidera aggredire commercialmente questo segmento di mercato, però, deve essere preparato a rispondere alle aspettative di questi clienti: garantire spazi adeguati (spogliatoio, deposito, piccola officina per la manutenzione) ed un servizio personalizzato prevedendo anche delle guide cicloturistiche per la zona.

A livello di marketing, se si ritiene di essere adatti alle esigenze dei bikers, è necessario implementare delle azioni per raggiungere il segmento. Considerato che internet influenza tantissimo le strategie marketing cicloturismo sarà importante investire sul proprio sito web con pagine specifiche dedicate a questo comparto. Sarà anche fondamentale promuoverle a livello di SEO e di Adwords con campagne targetizzate e specifiche.

La Maremma e la Toscana sono territori adatti ed appetibili al settore del cicloturismo. Sei sei interessato a percorrere questo segmento non esitare a richiedere informazioni ai nostri consulenti. Sapranno guidarti alla scoperta di partnership e strumenti marketing per questo settore.

strategie marketing cicloturismo

 

Seguici

Richiedi una consulenza

Compila il form e richiedi una consulenza gratuita. I nostri esperti ti contatteranno il prima possibile.

Lavori

Guarda tutti