Quanto costa creare un e-commerce?

Ormai costa molto poco, costa molto di più farlo trovare ai potenziali clienti. Più passano gli anni, più è relativamente semplice ed economico creare un sito e-commerce. I primi personal computer erano poco prestanti e molto cari, mentre adesso i pc costano davvero poco e sono potentissimi. Allo stesso modo i primi e-commerce erano dispendiosi e poco versatili mentre adesso esistono piattaforme che supportano centinaia di funzioni a bassissimo costo.

Oggi, insomma, esiste la possibilità di creare un buon sito e-commerce gratuitamente con budget tra i 1.000 ed i 2.000 euro. Questo sia grazie a nuove tecnologie software sia grazie al fatto che con gli anni è aumentata a dismisura la concorrenza e ovviamente i prezzi si sono ridotti. Proprio questa riduzione di prezzi ha contribuito a popolare il web di molti siti e-commerce rendendo sempre più difficile e più costoso far trovare i medesimi ai potenziali clienti. Internet, insomma, rispecchia le basilari regole commerciali. Più concorrenti ci sono on line e più ognuno di essi vorrebbe essere in una posizione più visibile rispetto agli altri. Tutti vorrebbero trovarsi in prima pagina di Google.

Mentre 10 o 15 anni fa questo era relativamente facile in quanto on line c’erano pochi negozi, più passano gli anni, il web si popola di concorrenti. La prima pagina di Google, però rimane sempre e solo composta di 10 posizioni. Ora ci sono i social network, è vero, ma se parliamo di vendere non dobbiamo contare molto sui social. Abbiamo bisogno ancora di essere in prima fila su Google, purtroppo.

Inserirsi tra i primi 10 posti quando i concorrenti erano 100 richiedeva poche risorse e capacità. Adesso invece richiede tempo ed investimenti. Questo vale non solo per il posizionamento organico in Google, ma anche per chi è disposto a pagare AdWords per essere ai primi posti.

Insomma chi oggi vuole aprire un e-commerce e vuole avere qualche probabilità di vendere qualcosa deve scordarsi il sito fatto dall’amico o dall’amico dell’amico. Spenderebbe poco, ma sarebbero davvero soldi buttati.Si ritroverebbe infatti con un sito, magari carino, ma che nessuno troverà mai. Sarebbe come aprire il negozio in una strada a fondo chiuso. Per vendere sarebbe necessario attrarre il pubblico facendo molta pubblicità. Nel caso del sito e-commerce è uguale. Bisogna investire nel posizionamento sui motori di ricerca (SEO) ed in altri canali di promozione on line.

Bisogna rendersi conto che il costo del programma, della grafica, dell’hosting è solo una parte insignificante dei costi che vanno sostenuti per attivare e rendere efficace un sito e-commerce. I costi reali inizieranno dopo che il sito è andato online. Bisognerà promuoverlo, mettere in atto strategie per la visibilità e l’acquisizione dei clienti, pubblicità con il pay per clic di AdWords o su Facebook, parlare del sito in vari blog tematici, fare campagne con banner, creare continuamente contenuti esclusivi da pubblicare sul sito stesso o su altri siti (article marketing). Fare campagne di mail marketing, fare SEO.

Seguici

Richiedi una consulenza

Compila il form e richiedi una consulenza gratuita. I nostri esperti ti contatteranno il prima possibile.

Lavori

Guarda tutti