Abbiamo selezionato per voi una lista di ...

Lista di canali ufficiali

L'elenco continuamente aggiornato delle fonti autorevoli dove trovare notizie riguardanti l'emergenza sanitaria #coronavirus.
Solo informazioni attendibili.

Il lavoro agile (o smart working) è una modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato senza vincoli orari o spaziali, ma mediante l'organizzazione per fasi, cicli e obiettivi, stabilita tramite accordo tra dipendente e datore di lavoro. In sostanza: si lavora da casa, con orari e modalità flessibili.

Con l’emergenza Coronavirus molti lavoratori sono stati spostati dalle proprie sedi lavorative allo smart working, con una conseguente necessità di riorganizzazione di strumenti, modalità e cicli produttivi.

La tecnologia e il web offrono soluzioni preziose, sia gratuite che a pagamento.

GOOGLE SUITE

Il mondo Google offre strumenti per migliorare la collaborazione digitale e la produttività lavorativa: email professionale, spazio di archiviazione online, calendari condivisi, riunioni video e altro ancora.

Google Suite

La cosiddetta G Suite è un pacchetto di software e strumenti per la creazione, archiviazione e condivisione di file, documenti e risorse tramite il web.

Contiene strumenti per:

  • la comunicazione e la pianificazione (Gmail, Calendar, Hangouts Chat e Meets)
  • la creazione di documenti (Documenti, Fogli, Moduli, Presentazioni, Sites, Apps Script e Keep)
  • archiviare i file, accedervi e condividerli (Drive e Google Cloud Search)
  • gestire utenti, dispositivi e dati.

SLACK

Messaggistica gruppi di lavoro

Slack

Slack è uno strumento di comunicazione all-in-one, si presenta come un’app di messaggistica istantanea ma in realtà, è molto di più.

È un sistema di collaborazione aziendale che permette di creare gruppi di lavoro, impostare obiettivi e comunicare con il team. Si tratta di uno strumento di messaggistica molto usato dalle aziende, disponibile come applicazione per desktop/laptop, dispositivi mobili e anche come applicazione web, che può sostituire la posta elettronica, i forum privati e le chat room per la comunicazione testuale interna.

Ecco i principali vantaggi:

  • canalizzare le attività online in un’unica applicazione;
  • evitere dispersione dei dati nel passaggio da un programma all’altro;
  • tenere traccia dei progetti con più semplicità;

SKYPE & ZOOM

Video call/conference

Skype Skype

Skype è un software proprietario freeware di messaggistica istantanea e VoIP. Esso unisce caratteristiche presenti nei client più comuni a un sistema di telefonate basato su un network Peer-to-peer

Zoom è leader nelle moderne comunicazioni video aziendali, con una piattaforma cloud semplice e affidabile per conferenze audio e video, chat e webinar.

Quello che manca lavorando da remoto è la comunicazione immediata, che è quella su cui facciamo più affidamento quando lavoriamo con persone nello stesso ufficio.

Skype o Zoom forniscono una buona interfaccia sia per le chat che per uso telefono. La funzionalità di videochiamata, anche tra più persone, è il miglior modo per comunicare a distanza. Va sempre ricordato che i livelli di comunicazione sono tre: verbale, paraverbale e non verbale. Il video aiuta molto di più rispetto al semplice audio.

Un punto a favore per Skype e Zoom è inoltre che non fanno parte della vita privata, come invece accade per WhatsApp e Facebook Messanger ad esempio, e quindi anche a livello psicologico risultano meno invasivi e si prestano meglio alla comunicazione lavorativa.

ASANA

Asana è un'applicazione web e mobile progettata per aiutare i team a organizzare, tenere traccia e gestire il proprio lavoro.

Asana

Asana è uno strumento gratuito per il project management, ovvero un tool per la gestione efficace dei progetti collettivi, mediante un'applicazione web e mobile. Permette di organizzare l’intero flusso di lavoro sulla base dei team coinvolti e dei task da raggiungere.

Questa piattaforma permette di organizzare le task in modo trasparente e immediato, assicurando che ogni membro di un team sia allineato sullo sviluppo dei progetti.

In pratica con Asana puoi:

  • creare progetti e tutte le task necessarie all'interno di essi;
  • assegnare ad ognuna di esse un responsabile non solo facente parte dell’azienda, ma anche se un fornitore terzo;
  • indicare una scadenza o un arco temporale entro il quale la task va svolta;
  • vedere in modo trasparente la progressione delle tue task e quelle degli altri membri del team.

TRELLO

Trello è un tool per l’organizzazione del lavoro e la gestione dei progetti in modo efficace.

Trello

Un’applicazione specifica per il process management, Trello è utile per chi lavora in gruppo e ha bisogno di poter pianificare, gestire e monitorare il lavoro di un team. Trello da la possibilità di fissare task nominali ai componenti del gruppo, inserendo compiti secondari, aggiungendo commenti e allegati per rendere più facile reperire testi e documenti.

Uasato sul sistema Kanban, introdotto negli anni ‘80 dalla Toyota per gestire il flusso di lavoro, Trello è perfetto per il lavoro in team, perché consente di coordinare più figure contemporaneamente, suddividendo i task sulla base di liste gerarchiche.

Le notizie false durante un'emergenza possono fare enormi danni e provocare dei morti. Ricorda le fake news sono come il virus perchè infettano la società e ci fanno prendere decisioni sbagliate.

Solo le fonti scientifiche attendibili ci salvano la vita. Prenditi anche tu la responsabilità di di ciò che fai circolare per messaggio o sui social network. Consulta solo fonti ufficiali.

Organismo Mondiale per la Sanità

OMS - WHO in inglese

Canali Web e Social delle Istituzioni

Presidenza del Consiglio dei Ministri
Ministero della Salute
Protezione Civile

Con l’emergenza Coronavirus anche le lezioni in aula non sono più possibili. Ma avere scuole e università chiuse non significa smettere di studiare e apprendere.

Già il DPCM 8 marzo 2020 afferma che le istituzioni scolastiche devono provvedere all’utilizzo di piattaforme di formazione a distanza per tutta la durata delle sospensioni delle attività didattiche dovuta al contrasto della diffusione del COVID-19.

Grazie alla tecnologia nuove forme di didattica a distanza sono possibili e le lezioni online, distribuite su siti specializzati o su apposite piattaforme dedicate all’e-learning, si moltiplicano.

Google Classroom

Il servizio gratuito sviluppato da Google per le scuole e le università per semplificare la gestione della propria classe con esiti simili a quelli della didattica in presenza.

Vai al sito
Google Classroom

Estremamente versatile (funziona su pc, smartphone e tablet), permette la creazione di classi virtuali, la distribuzione di materiale didattico, l’assegnazione e la valutazione di test di verifica, lo scambio di messaggi con gli studenti e la tenuta del registro di classe.

Classroom fa parte della G Suite for Education, che comprende molti altri strumenti utili alla didattica a distanza, quali:

  • Gmail per la posta elettronica,
  • Drive per archiviare e condividere file in cloud,
  • Calendar per annotare appuntamenti e promemoria,
  • gli strumenti per creare e leggere documenti Documenti, Fogli e Presentazioni,
  • Moduli per creare sondaggi o registrare presenze,
  • Hangouts e Meet per chat e videoconferenze singole o di gruppo.

Insegna da casa

Per semplificare la progettazione e la realizzazione della didattica a distanza, Google ha anche messo a punto una piattaforma dedicata agli insegnanti, che raccoglie informazioni, consigli e risorse utili.

Vai al sito
Google Insegna da Casa

Office 365 Education A1

Migliora la collaborazione in aula e nell'istituto con strumenti di produttività gratuiti.

Vai al sito
Office 365 Education A1

Piattaforma online per la creazione, collaborazione e condivisione di contenuti. Si tratta in pratica della versione online di Office, è completamente gratuita e include:

  • una casella di posta elettronica da 50 GB
  • le versioni web di Word, PowerPoint, Excel, OneNote e Outlook
  • Microsoft Teams, per videoconferenze, collaborazione in classe, creazione classi, condivisione di schermo, registrazione video chiamate, lavagna digitale, repository di file (lezioni, blocchi appunti, video, questionari di valutazione e altri documenti)
  • uno spazio di archiviazione personale (1000 GB per ogni docente e ogni studente)
  • un portale video streaming
  • strumenti per la conformità e protezione delle informazioni

WESCHOOL

La piattaforma gratuita per la Flipped Classroom

Vai al sito
WeSchool

Sviluppata da TIM, permette ai docenti, tramite computer, smartphone o tablet, di portare in modo semplice la propria classe online, creare una classe virtuale, invitare gli studenti, creare lezioni, condividere materiali, discutere, gestire lavori di gruppo, verifiche e test. Dispone anche di un’aula virtuale per le lezioni in diretta e di una chat.

Può essere utilizzata sia come piattaforma Web, sia come App.

Amazon Chime

Un servizio di comunicazione di alta qualità che trasforma le riunioni online con un’app facile da usare su tutti i dispositivi.

Vai al sito
Amazon Chime

Anche Amazon ha una sua piattaforma che permette l’organizzazione di riunioni virtuali, videochiamate e chat, la condivisione dello schermo, il trasferimento di documenti, ma anche la creazione di classi virtuali.

Per gli insegnanti l’account Amazon Chime Pro è gratuito fino al 30 giugno 2020.

Edmodo

La scuola in un social network

Vai al sito
Edmodo

Questa piattaforma didattica consente di gestire la propria classe come gruppo virtuale e può essere usato sia come ambiente di apprendimento online, sia come ambiente di collaborazione fra docenti, nonché per la comunicazione con le famiglie.

L’accesso alla classe da parte degli studenti è sicuro, perché avviene solo mediante codice fornito dal docente.

Gli studenti possono comunicare con il docente o con tutta la classe, ma non sono previsti messaggi tra singoli studenti.

CAnVASS+

“Content Audio Video mAnagement SyStem Plus”

Vai al sito
CAnVASS

Erasmus+, con finanziamento dell’Agenzia Italiana Indire ha sviluppato un video editor per insegnanti e formatori anche con basse competenze digitali, per creare pacchetti formativi multimediali e contribuire alla continuità e alla personalizzazione degli apprendimenti degli studenti, soprattutto per le fasce più fragili.

Il software dispone di avatar, scenari interattivi, in cui possono essere inseriti file audio, testi, immagini, box di approfondimento, eccetera. Il contenuto didattico può essere poi trasformato in un file video condivisibile su Youtube, Facebook, Twitter.

L’inclusione via web

Le risorse gratuite del Ministero dell'Istruzione

Vai al sito
L’inclusione via web

L’inclusione via web è l’iniziativa del Ministero dell’Istruzione per supportare le scuole nella didattica rivolta agli studenti con disabilità.

Contiene piattaforme e strumenti gratuiti messi a disposizione delle istituzioni scolastiche grazie a specifici Protocolli siglati dal Ministero.